La nostra disoccupazione!

Posted by on Giu 6, 2013 in Progetti, Senza categoria | 0 comments

La nostra disoccupazione!

Nel film “Quasi amici”, diretto da O.Nakache e E.Toledano, emerge il tema del “sussidio di disoccupazione”.

Driss, protagonista del film, si reca al colloquio non per avere il lavoro, ma per farsi firmare una lettera di rifiuto di assunzione, in quanto dopo il terzo rifiuto otterrà il sussidio di disoccupazione.

La domanda che sorge spontanea è “perchè a Driss non interessa il lavoro?”. Abbiamo discusso sul ruolo del sussidio nella vita di un disoccupato.

“La mia opinione è che il sussidio sia un aiuto utile a sopravvivere per un breve periodo dopo la perdita di un lavoro, ma ritengo che vada dato a chi realmente ne ha bisogno.”, dice Manuela.

Denise invece afferma: “Ho lavorato in passato ma non ho mai percepito alcun sussidio, perchè in alcuni casi si trattava di tirocini, al termine dei quali non era previsto; in un’altra circostanza, dopo esser stata licenziata, non ero a conoscenza di questa possibilità e quando l’ho scoperto erano scaduti i termini per farne richiesta.”

Più in generale, in altre circostanze, abbiamo tentato di richiedere sussidi di altro genere, o di accedere a bandi per la formazione, o a tirocini, ma non è stato possibile perchè il modello isee relativo al reddito familiare, era troppo alto, nonostante fossimo disoccupate.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.