Sostenere i giovani

Si è recentemente avviato il progetto Yesme – Young Employment System for Mobility in Europe, che nasce con l’obiettivo di sviluppare strumenti utili per incrementare la competitività sul mercato del lavoro dei giovani e delle giovani a forte rischio di esclusione occupazionale e sociale. Il progetto coinvolgerà infatti ragazzi di età compresa tra i 21 e i 29 anni, con un basso livello di scolarità (al massimo la scuola dell’obbligo), discoccupati o inoccupati.

Presentato da Confocooperative Torino, in collaborazione con la Provincia di Torino, la Società cooperativa S&t ed il partner francese Greta Du Velay, il progetto è stato approvato dalla Commissione Europea e ammesso a finanziamento nell’ambito del Programma PREGRESS.

Verranno avviate azione finalizzate a intervenire con strumenti innovativi sulle abilità dei ragazzi, sia personali (autostima, capacità decisionali, relazionali e comunicative) sia trasversali (problem solving, capacità di analisi e di lavorare in gruppo, abilità linguistiche, competenze informatiche, conoscenza delle regole del mercato del lavoro e capacità di ricerca autonoma di un posto di lavoro, capacità di affrontare un colloquio di lavoro).

L’obiettivo è renderli capaci di collocarsi sul mercato del lavoro, aumentando le capacità di accesso a percorsi formativi di professionalizzazione, afferma Aldo Romagnoli, presidente di Confcooperative Torino.

In particolare il progetto prevede una prima fase dedicata alla costruzione di un modello di intervento individuato sulla base delle esigenze di ciasun giovane. A partire dai primi mesi del 2012 questo modello  di intervento sarà sperimentato su venti giovani del territorio del Centro per l’Impiego di Ivrea. In caso di valutazione positiva verrà inseritp nella attività ordinarie dei Centri per l’Impiego.